Archivio

Archivio Giugno 2006

Una specie di incubo

29 Giugno 2006 12 commenti


Occhei, ier notte fuggivamo dagli zombi in un’auto scassata ma poi per qualche motivo dovevamo fermarci, forse per far partire un aereo che non partiva, ma in mezzo a tutto il bailamme di zombi e gente scarnificata e urlante c’erano… le bancarelle.
E io compravo un elefantino di legno e un borsello di pelle, per la modica cifra di centocinquanta euro che però non avevo, il tutto brandendo il mio coltello da cucina.
Allora mi facevo accompagnare da Beppe al più vicino Bancomat, tenendo alla larga i mostri con il suddetto coltello e un bastone.
Prelevo i miei ultimi centocinquanta euro.
L’angoscia si fa sempre più grande.
Mi volto e vedo che Beppe è in fondo alla strada, e mi incazzo perchè non mi sta guardando le spalle.
In quel momento sopraggiunge un omone nero, tutto incazzato, ma che per fortuna non è uno zombi, e mi sgrida perchè potevo farmi ammazzare.
Torno alla bancarella e faccio i miei acquisti, occhieggiando anche la bigiotteria luccicosa della bancarella accanto.
Ottengo uno sconto di cinquanta euri.
Finalmente fuggiamo.

Occhei.

Sei magica

27 Giugno 2006 12 commenti

Snakes on a Plane. Again.

22 Giugno 2006 10 commenti

Ossigeno

21 Giugno 2006 4 commenti


Tuo prigioniero babe
O della tua essenza
Per il mio sangue è già
Già dipendenza

In or out baby
Vedo quello che poi non sento
In or out baby
Vedo, ma poi ti accarezzo dentro
Il tuo odore è ossigeno
Il tuo odore è ossigeno

Così dolce e fortemente
Chiavo la mia mente
E’ una cosa così sporca
Che la farei per niente

In or out baby
Vedo quello che poi non sento
In or out baby
Vedo, ma poi ti accarezzo dentro
Il tuo odore è ossigeno
Il tuo odore è ossigeno

E’ così insano
Dentro i miei occhi
Chi ami è un angelo
Che uccide se lo tocchi

In or out baby
Vedo quello che poi non sento
In or out baby
Vedo, ma poi ti accarezzo dentro
Il tuo odore è ossigeno
Il tuo odore è ossigeno

Oggi sveglia mezz’ora prima della sveglia.
Ho vinto 10 euri col gratta e vinci.
Chi dorme non piglia gli euri.
Incontro un amico mi dice ti trovo bene più radiosa.
Eh già.
Radiosa e respirosa.
Ho i polmoni pieni di ossigeno.
Riferimenti: Afterhours

Need I say more?

16 Giugno 2006 10 commenti

Haiku

8 Giugno 2006 13 commenti


Ascesso
dentale
che male

Ci sono giorni

7 Giugno 2006 7 commenti


in cui vorresti non mettere il naso fuori dalla porta.
Giorni che seguono notti bagnate di sudore di sogni agitati e nostalgici quando tutti i ricordi e tutti gli amici che ormai non vedi più tornano tutti insieme e ti tirano in ballo il cuore che comincia a far male
stanotte avevo freddo ma non riuscivo a svegliarmi ogni tanto sì aprivo gli occhi e sorridevo immersa ancora nel sogno di avere tutti vicini
poi quando parte la sveglia ti accorgi che invece non c’è più nessuno e tu ti devi alzare e andare al lavoro e poi dal dentista che non saprai mai come pagare.
Sigh.
Vorrei andare a casa e guardarmi qualche film triste.